Ce n’è almeno uno in tutte le città.
In realtà ce ne sono tanti, ma specializzati in abbigliamento, alberi di natale, biancheria intima sexy, cartoleria.
Questo, è quello grande.
A Genova è dietro alla stazione di Brignole.
Nel posto dei cinesi qualsiasi cosa tu cerchi, ci deve essere.
Per esempio quando ti servono dei ganci adesivi da parete e non li trovi alla Coop.
E nemmeno al Carrefour.
E neppure al casalinghi di via San Vincenzo.
La portinaia ti dice: Perché non vai in quel posto cinese?
Ma è talmente grande che appena entri ti sei immediatamente persa.
Allora chiedi ad un cinese che sta spacchettando del materiale, dove siano i ganci da parete.
Non capisce. Gli chiedi degli appendini. Ti manda alle grucce per l’armadio.
Ne vedi un altro che pulisce delle vetrine. Gli dici: Ganci da parete.
Non capisce.
Gli mimi che il tuo accappatoio bagnato è troppo pesante e, malgrado i ganci siano due, li ha fatti cadere l’ultima volta. Poi hai messo la colla. Quelle che ti incollano le mani. Ma li ha fatti cadere un’altra volta. I ganci.
E lui, attento ma per niente divertito dalla tua performance, dice: capito.
E ti manda nel terzo corridoio. Quello degli accappatoi.
Piuma, di microfibra.
Qualcosa forse l’ha capito, allora.
Cominci a girare in autonomia. Hanno ragione gli uomini a non chiedere mai le strade.
E trovi cose di cui nemmeno immaginavi l’esistenza. Cose meravigliose.
Profuma armadio allo Chanel n 5, l’imitazione dei porta biscotti più eleganti della città, mobili rococò.
Ma niente ganci per accappatoi.
Allora continui a girare per corridoi, e ogni volta che entri in un nuovo mondo, ti sembra di camminare per ore.
Sempre nel corridoio sbagliato, però.
Compri qualsiasi cosa incontri la tua curiosità, anche un portabottiglie di plastica per mantenere fresca l’acqua.
Riesci a spendere 25 euro e alla cassiera cinese riprovi a chiedere: per favore sa dove sono i ganci per l’accappatoio?
E lei ti indica il corridoio dove hai già comprato l’appendiabiti da terra di Tom e Jerry.
Grazie, basta così.
Gli accappatoi da domani li metterai sopra la lavatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *