Quando mi chiedono cosa sia l’amore, rispondo che è uno che ti assomiglia su Youporn.

Che non Son certo le cose che fa a somigliarti, per fortuna.
Nemmeno tanto la faccia, che non è che si veda poi tanto.
E sicuramente neppure quello a cui si assiste.
Ma ha un certo ardire.
Una sicurezza.
Una cura, che è consapevolezza ontologica del sé e dell’altro.
Quando mi manchi, lo vado a cercare.
Ed è balsamo per il mio cuore.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *